lunedì 11 settembre 2017

MORTO PER IL MONDO, 4* libro della serie True Blood, Sookie Stackhouse's series

 
Trama: Non tutti i giorni si incontra un uomo che corre nudo lungo la strada. Ma Sookie Stackhouse sa bene che non si tratta di un semplice vagabondo ma di Eric, il capo di Bill: un vampiro terribile e senza cuore, ora stranamente terrorizzato e in preda a una singolare forma di amnesia. Nonostante la sua pessima fama, Sookie decide di aiutarlo e di difenderlo da coloro che gli hanno sottratto la memoria. Si ritroverà così a combattere streghe e licantropi che tenteranno in ogni modo di ucciderli entrambi. Ma il pericolo più grande è quello che corre il cuore della protagonista, tentata dalle attenzioni di un nuovo Eric vulnerabile e ancora più sexy cui sarà diffìcile resistere. Tanto più adesso, che il suo Bill è in Perù...

Quarto capitolo della serie True Blood e posso dirvi che è il più bello letto fin'ora. Già dal terzo mi stava prendendo la serie, a differenza dei primi due, ma questo quarto è stato decisamente una super sorpresa!

Eric soprattutto mi è piaciuto. Il bel Vichingo smemorato non poteva non piacermi. Lui e Sookie sono una bella coppia, altrochè Anonimo Bill!

Comunque in questo nuovo libro troviamo un Eric senza memoria, streghe e fate (e si sbucano anche le fate, speriamo sappia ben amalgamare questo nuovo elemento. Fare un minestrone è un attimo) e rare alleanze tra vampiri e mannari. Ciliegina sulla torta la sparizione di Jason dalla circolazione! 
Un pò di mistero non guasta mai e il finale inaspettato da un certo punto di vista, ci porta dritti al quinto capitolo! 


Siamo lontani ormai dall'idea iniziale che mi ero fatta! Pensavo di riuscire a leggerlo ogni tanto, adesso invece li stò leggendo uno dietro l'altro.
Decisamente le aspettative sono migliorate tantissimo, perfino l'unico punto di vista che abbiamo, cioè quello di Sookie, non mi da più fastidio, e il senso di perdita non lo provo più. I dettagli che mi arrivano sono abbastanza e mi soddisfano.

Torniamo alla trama però.. Eric, Eric! Oh non sentite i miei sospiri? Non pensavo ci sarebbe stato un personaggio che mi avrebbe attratto tanto e invece puff! eccolo qui!

Eric in questo libro è stupendo, dolce, protettivo senza ombra di gioco nelle sue parole. Come puoi non lasciarti andare? 

La chicca che più adorato forse è il fatto che non c'è Bill. Appare in una manciata di pagine e mi fa gongolare tantissimo non doverlo trovare nella storia. 
Nel quinto sarò accontentata e sparirà ancora per un altro po' da qualche parte?
SPERIAMO!

Ho fatto bene a tenere duro! Alle volte la pazienza ripaga.

Voto :

stella-immagine-animata-0113 stella-immagine-animata-0113 stella-immagine-animata-0113


Alla prossima