martedì 9 gennaio 2018

ASAMI CONSIGLIA... Dieci piccoli indiani di Agatha Christie.

DIECI PICCOLI INDIANI
(And Then There Were None)
Autrice: AGATHA CHRISTIE
La più grande giallista di tutta la storia.

Trama: Dieci persone attirate su Nigger Island con scuse differenti: questo è l'inizio.
Nota in comune: ognuno di loro è accusato, da una voce misteriosa, di un qualche delitto, rimasto impunito. Il resto è un susseguirsi di morti, inizialmente scambiati per suicidi o comunque per cause naturali.
La storia è scorrevole e molto piacevole, ti costringe a ragionare, a pensare a chi possa essere stato e, una volta che ti sei convinto su chi sia stato, puf, muore.

Non posso dire molto della trama, finirei per fare spoiler: la storia è un continuo lottare per sopravvivere e scoprire chi è l'assassino. Ma, come dice il titolo originale, and then there were none.

Personaggi (in ordine di apparizione):
-Giudice Wargrave
-Vera Claythorne
-Philip Lombard
-Emily Brent
-Generale Macarthur (il mio personaggio preferito...)
-Dottor Armstrong
-Anthony Marston
-Signor Blore
-Signor Rogers
-Signora Rogers

Voto: 
8 1/2
Consiglio:

Se vi piacciono i gialli vi consiglio anche gli altri libri di Agatha Christie e, perché no, anche i classici di Conan Doyle.

Commento personale: 
ATTENZIONE SPOILER!!
-
-
-


-
-
-
-
-
Ok, la tipa bigotta antipatica, che appena appare speri che muoia, tutto sommato non aveva commesso un vero e proprio crimine. Ok, ha sbattuto fuori la serva incinta che poi si è suicidata, ma penso che comunque non possa essere considerato un crimine, è solo una vecchia stro...ehm...scusate i termini!
Alla fine ti viene pensato: ok, allora è stata l'ultima persona che muore a uccidere gli altri, dato che si impicca! Ahahah! No! Perché i poliziotti che indagano scoprono che la sedia su cui era montata non era in terra ai suoi piedi, ma appoggiata a modo contro il muro. E allora sei lì e cominci a pensare alla
segale cornuta o a qualche altro allucinogeno, e poi, hop! Ecco che scoprono una lettera di spiegazioni. E il colpevole viene fuori, come un coniglio dal cilindro.


SPOILER!!SPOILER!!
SPOILER!!
SPOILER!!
SPOILER!!SPOILER!!

-
-
-
-
-Il giudice. E sei lì basita e pensi: “eh...cosa? Il giudice? COME? Era morto! Aveva un pallettone conficcato nelle cervella! Come stracacchio ha fatto!”
Leggi la lettera dove spiega ogni singola cosa e tutti i tasselli cominciano ad unirsi, componendo il puzzle. Arrivi al punto finale. Chiudi il libro e pensi: “wow!”! Già, wow!