domenica 19 marzo 2017

LA CONFRATERNITA DEL PUGNALE NERO "The Beast" di J.R.Ward

Post sulla BDB:
 Ragioni di esistere: La confraternita per me

Trama: 
"A Caldwell si combatte ogni giorno: contro il nemico, contro le proprie debolezze o per difendere un amore. Perché i vampiri non si arrendono mai...«Quando Rhage alzò gli occhi su Mary, il suo sguardo era come il sole, una fonte di calore, vita e amore. Malgrado tutto ciò che lei non poteva dargli, riusciva ancora a guardarla come se l'unica cosa che contasse per lui fosse proprio ciò che aveva davanti. E in quel momento Mary capì che per conoscere il vero amore la vita non deve essere necessariamente perfetta.»Niente è più come prima per la Confraternita del Pugnale Nero. Dopo aver evitato la guerra con le Ombre, le alleanze sono cambiate e sono stati tracciati nuovi confini. Gli assassini della Lessening Society sono più forti che mai e sfruttano la debolezza umana per acquisire denaro, armi e potere. Ma, mentre la Confraternita si prepara per un attacco su larga scala, uno dei suoi guerrieri, Rhage, combatte una battaglia interiore. Per lui, il Fratello dal cuore più grande, la vita doveva essere perfetta, o per lo meno felice. Mary, la sua amata shellan, è al suo fianco e il Re e i suoi fratelli prosperano. Eppure Rhage non riesce a capire, o controllare, il panico e l'insicurezza che lo affliggono. Tutto questo lo terrorizza e lo allontana dalla sua compagna. Dopo aver subito una ferita mortale in battaglia, Rhage deve riconsiderare le sue priorità, e quando trova la risposta, per lui e per Mary il mondo sarà stravolto. Ma Mary ha un proprio viaggio da portare a termine, un cammino che potrebbe riavvicinarli o aprire una distanza che nessuno dei due potrà colmare.  "
Un anno fa ero presa da Le Ombre, la storia tragica tra Trez e Selena questo anno invece, proprio negli stessi giorni, ritrovo Rhage e Mary in un ritorno alle origini per così dire.
La Ward è FANTASTICA. Questo libro è qualcosa di stupendo, Rhage è sempre il migliore non c’è partita. Mary rimane la mia Shellan preferita.
In questo quattordicesimo libro li ritroviamo un po’ in difficoltà alle prese con un grosso problema, i figli.
Con Mary sterile e lui assolutamente fedele, è impensabile una soluzione alternativa. Ma come piovuta dal cielo arriva Bitty, una ragazzina affettuosa e dolcissima, che ha appena perso la madre e sembra decisa a non aprirsi con nessuno.
Ma come fai a rimanere impassibile quando incontri Rhage?  Leggere di come Bitty comincia da subito a fidarsi di lui è bellissimo. E lo so che la recensione che state leggendo è banalissima ma non posso fare altro che ripetere le stesse cose perchè questa coppia è fantastica, una delle migliori in assoluto. La cara zia non potrà MAI sfornare un’altra coppia a livello di Rhage e Mary.
Ho sempre adorato il fatto che il bello e fascinoso Rhage si innamori di Mary ancora prima di vederla, per la sua voce, non che fosse brutta ma era sicuramente una donna che passava inosservata, anche per colpa della malattia.

Come avete capito ho apprezzato tantissimo questa storia, la nascita di una stupenda famiglia.
Questa volta hanno avuto molto spazio non come con Wrath e Beth in The King, dove mi sembrava di leggere solo di Assail. (Assail figlio di Vattelapesca cit by V.)
E a proposito di lui, devo dire che un po’ ho cambiato idea, ancora non mi fa impazzire, però verso la fine del libro comincia a piaciucchiarmi per così dire. Ammetto che le migliori battute sono state le sue.
Però l’idea di un libro tutto suo mi sconvolge ancora, ma sono curiosa, magari lasceranno Sola fuori dal suo libro? Dite che c’è speranza?
Se lui ancora non mi regala molte sensazioni positive non posso dire lo stesso dei suoi cugini, soprattutto di Evale,  vogliamo parlare del suo linguaggio totalmente buttato li a caso? Io me lo sono già puntato da tempo ma ora che lo sentito parlare sarà il mio prossimo chiodo fisso, dopo che avrò salutato il mio amato bastardo.

E sapete adesso di chi dovrò parlarvi, proprio di lui, Xcor. E qui la delusione è grande. Lo so,  direte non è il suo turno, lo so, Layla era occupata, e lo so che pure lui era un tantino preso da altro, ma proprio così doveva succedere?
E dopo neanche un premietto di consolazione? Piccolino magari?
Si rende conto la scrittrice che un anno per aspettare The Chosen è come una condanna a morte per me? Evitare gli spoiler come ferite mortali è una faticaccia.
Io mi aspetto come minimo UN CAPOLAVORO, l’ottava meraviglia del mondo, una sacra reliquia stampata, un libro che dovrà diventare PATRIMONIO DELL’UMANITA’
Non posso aspettarmi nulla di meno, quindi Layla cerca di essere utile e FORTE! Lotta per il tuo amore.

Ho delirato abbastanza non trovate? Ma per me questi libri per quanto possono essere belli sono fasi mentre aspetto Xcor e Layla e il loro futuro.

Sono felice di aver ritrovato Rhage e la sua dolcissima bestia mangia lesser, spero che anche per voi sia stato lo stesso. Come sapete non sono brava a lodare i libri che amo, faccio del mio meglio.

Il mio voto.
stella-immagine-animata-0113 stella-immagine-animata-0113 stella-immagine-animata-0113 stella-immagine-animata-0113 stella-immagine-animata-0113

Per ultima cosa, vi ricordo il MIGLIOR GRUPPO su questa serie, se volete parlare dei libri e non dei culetti dei protagonisti, questo è il gruppo facebook che fa per voi! Link alla  Pagina facebook BLACK DAGGER BROTHERHOOD, da qui troverete il gruppo.

Alla prossima e beati voi lettori di lingue straniere, che godrete di The Chosen mooolto prima di comuni sfigati come me.