domenica 30 aprile 2017

L'eredità dei Wyndham, RECENSIONE.

Trama: 
"Marcus Wyndham non aveva mai chiesto di diventare il nuovo conte di Chase, o almeno, non alle condizioni subentrate in seguito alla lettura del testamento del precedente conte. Duchessa non aveva mai chiesto di essere legittimata. La fine dello stato di "bastarda" sancita dal testamento e tutto ciò che ne consegue sono per lei una vera e propria sorpresa. Ma soprattutto, nè Marcus nè Duchessa avevano mai chiesto che i loro destini si intrecciassero tanto strettamente e tanto burrascosamente.
Eppure, le inimmaginabili ultime volontà del comune parente defunto segnano una svolta decisiva nelle loro esistenze, trasformandole profondamente. Così, il passionale, impulsivo, ardente Marcus scopre che il suo destino è nelle mani della imperturbabile, fredda, aristocratica Duchessa, diversa da lui quanto la notte dal giorno, eppure attraente in modo quasi insopportabile.

Nella nobile Inghilterra d'inizio Ottocento, la lettura di un imprevedibile testamento segna l'inizio di una storia romantica e passionale, divertente e misteriosa, che non annoia un attimo e conferma anche alle lettrici italiane le grandi qualità di scrittrice rosa che hanno reso la Coulter una delle autrici più amate oltreoceano.  "



Ci ho messo non poco a ritrovare questo libro, l'avevo letto tempo fa e mi era piaciuto molto, l'avevo preso alla biblioteca del mio paese. Purtroppo era sparito e alla fine ho deciso di comprarlo nella stessa edizione! 

La storia è abbastanza semplice, tutto sommato non ha nulla di nuovo.
Perchè sbattersi tanto per ritrovarlo? Semplice: quando ti piace qualcosa non c'è nulla che ti ferma.

Non ricordavo quasi nulla del libro, è stato come se fosse la prima volta che lo leggevo. Ricordo che avevo adorato Marcus e Duchessa sia come singoli che come coppia. La trasformazione di Duchessa è fenomenale. La parte migliore dell'intero libro.
Marcus è il classico figlio di buona donna dal cuore tenero che non puoi non apprezzare.
Insieme, quando lei finalmente si da una bella svegliata, fanno veramente ridere. Sono proprio surreali.

La storia di per se è avvincente, semplice e magari per alcuni scontata, ma in confronto  a moltissimi altri romanzi d'amore, secondo me, rimane un'ottima love story ambientata nell'800. 
Ha un po' di dramma, mistero, amore, erotismo.. non manca nulla!!

E' sicuramente molto più valida di molte stronzate che stò notando in giro. Roba da mani nei capelli.

Oltre questo ci sono altri due romanzi. 
Vi lascio i link per trama e altre info:
Il castello di Nightingale ha come protagonista il conte di Chilton, amico di Marcus, che conoscerete superficialmente nel primo libro. Il terzo invece rivediamo James, cugino di Marcus.
Come vedete è meglio leggerli in ordine per non perdere nulla.

Il secondo non ho avuto il piacere di leggerlo, ma penso che ci farò un pensierino, la personalità di North è intrigante ma cadere nel patetico romanticismo potrebbe essere un attimo.
Mentre il terzo con protagonista James l'ho letto e qui incontriamo di nuovo Duchessa e Marcus e questa è stata la parte migliore del libro. Diciamo che il meglio stà nel precursore della trilogia.

Il voto è

stella-immagine-animata-0113 stella-immagine-animata-0113 stella-immagine-animata-0113 stella-immagine-animata-0113



Alla prossima ... e fatemi sapere se conoscete questa trilogia o se avete letto romanzi storici e d'amore.